La meditazione può portare benefici ai pazienti affetti da SLA

Un programma di meditazione basato sulla consapevolezza di otto settimane ha portato a una migliore qualità della vita e al benessere psicologico nei pazienti con sclerosi laterale amiotrofica (SLA), secondo una nuova ricerca.

In uno studio clinico randomizzato, in aperto e controllato che includeva 100 pazienti, i partecipanti che hanno seguito un addestramento alla meditazione hanno ottenuto un punteggio più alto su un questionario appositamente sviluppato per valutare la qualità della vita nelle persone con SLA, secondo i ricercatori.

Hanno anche riportato livelli più bassi di ansia e depressione, ha rilevato lo studio.

Questi risultati sono rimasti stabili, se non ulteriormente migliorati, nel corso di un follow-up di 12 mesi.

"C'è stata un'indagine molto limitata sugli interventi psicologici che possono promuovere la qualità della vita nelle persone con SLA", ha detto il dottor Francesco Pagnini, autore principale dello studio. "L'ho trovato molto strano, poiché non siamo in grado di curare la malattia, ma siamo tutti d'accordo sul fatto che la promozione della qualità della vita è l'attuale obiettivo principale nei casi di SLA".

"Questo è il primo studio controllato in questo campo, che suggerisce che un intervento basato sulla consapevolezza può essere uno strumento molto importante per aumentare il benessere delle persone con SLA", ha aggiunto.

Lo studio è stato pubblicato nel Giornale europeo di neurologia.

Fonte: Wiley